Il vigneto più vecchio ha 40 anni ed è da qui che ricaviamo il nostro Montepulciano d’Abruzzo Doc “DON PANFILO”

Un vino, questo, che coniuga appieno storia e innovazione. Deriva da una tipica capanna abruzzese che, se nell’immaginario comune è sempre stata vista come forma di allevamento utilizzata per produrre grandi quantità a scapito della qualità, nella realtà non è così.

La bottiglia è in onore di nostro nonno Panfilo che ci ha trasmesso l’amore profondo per la vite, ma in particolar modo per il suo Montepulciano.

Quel Montepulciano che ad 80 anni è in grado di riconoscere tra 5 bicchieri di vino rosso solamente osservandoli, affermando “questo è il mio vino”.

Il Don Panfilo racchiude il senso della nostra Famiglia.

Nostro padre, forte sostenitore della capanna, ne ha saputo sfruttare la potenzialità e caratteristiche abbassando la produzione a 70 qli/ha.

Per non far perdere il vero carattere di questo vino abbiamo deciso di invecchiarlo nei tonneau da 500 l. di 2/3 passaggio per 24 mesi e 6 mesi in bottiglia prima di essere messo in commercio.

Sentiamo parlare di vini naturali e ci chiediamo: esistono vini non naturali? Sentiamo parlare di vini veri, significa quindi che ci sono vini falsi?

Tutto ciò che noi, grazie all’esperienza e preparazione di nostro padre, abbiamo sempre messo in pratica come sovescio, inerbimento controllato che permette lo svilupparsi di una diversa microflora e microfauna indispensabile all’ecosistema, oggi viene visto come qualcosa di innovativo che induce confusione nel consumatore che si approccia per la prima volta a questo mondo.

Noi siamo contadini, vignaioli da generazioni, amiamo la nostra terra e con essa viviamo, non la violentiamo con continue lavorazioni (evitare di entrare in vigneto spesso con i trattori per diminuire le emissioni di CO2), concimazioni, trattamenti, ma con essa conviviamo alla ricerca continua di un equilibrio affinché ci possa ripagare con i migliori frutti.

Per essere imbottigliati i vini devono rispondere a determinate caratteristiche chimico-organolettiche ed è questo uno dei motivi per cui il “DON PANFILO” non viene prodotto per tutte le annate.

Non sappiamo come lo possiamo definire, noi lo chiamiamo semplicemente BUON SENSO.

Vuoi davvero scoprire il Don Panfilo?

Siamo lieti di ospitarvi e farvi scoprire le meravigliose qualità di questo Montepulciano d’Abruzzo Doc “Don Panfilo”